Argentera è un comune italiano di 77 abitanti della provincia di Cuneo, in Piemonte.

Il comune situato nella vallata che si snoda sulle sponde dello Stura è inoltre meta di molti gruppi che, specialmente durante l’estate, campeggiano nella natura incontaminata dello splendido territorio cuneese dell’alta valle Stura.

Geografia e toponimo:

Il comune si trova in un vasto territorio sparso nell’alta valle Stura di Demonte. È formato principalmente da terreni coltivati a ortaggi e da prati nelle aree vicine agli abitati, da boschi di conifere, larici e pino montano su una parte dei due versanti che formano la valle, infine da pascoli per bovini e ovini ai piedi delle rocce. Nel territorio sono presenti alcune vette importanti quali :

 

lEnciastraia-1024x576

 

L’abitato e le frazioni: 

Argentera è un comune sparso. A monte dell’abitato si trova la frazione Grange, una borgata formata da edifici in rovina testimonianti la peculiare tipologia abitativa delle case alpine: muri in pietra, aperture di dimensioni ridotte, porte e finestre in legno e tetti con le tradizionali scandole in legno.

Bersezio è l’abitato più popolato del comune e da qualche anno è sede municipale. Attorno alle antiche case con tetti spioventi, possiamo osservare i lavori di spietramento realizzati in passato dagli abitanti: in parte sono stati cancellati dalle costruzioni realizzate per l’installazione degli impianti di risalita situati nelle immediate vicinanze del paese. Ferrere è un piccolo villaggio situato a quota 1.900 m in una vasta conca ricca di pascoli a poca distanza dal confine con la Francia.

Infine Prinardo e Serre due piccole borgate rurali: la prima è adiacente al fiume Stura: alcune case attorno alla Cappella di Santa Maria Maddalena.  La seconda si trova a breve distanza da Severagno, un’antica borgata di cui ormai rimane in piedi solo qualche rudere.